Salvini passa dalle parole ai fatti: pronta la cancellazione della Legge Fornero, si andrà in pensione prima

Condivisione sui social networks
loading…


Riforma pensioni: abolizione e superamento Legge Fornero obiettivo prioritario del nuovo governo

Il ministro dell’interno Matteo Salvini ha rilanciato la sua proposta di abolire la legge Fornero, smontandola pezzo pezzo. Dura la reazione di Elsa Fornero ex ministro del lavoro, firmataria dell’attuale legge sulle pensioni.

Matteo Salvini, Vicepremier e Ministro dell’Interno, presente qualche giorno fa al tradizionale raduno del Carroccio a Pontida, è intervenuto sul tema delle pensioni. Salvini, tra gli obiettivi prioritari del nuovo esecutivo, ha rilanciato quello dell’abolizione della legge Fornero, che ha definito ingiusta e disumana.

Salvini rinnova l’impegno a cancellare la legge Fornero.

A Pontida, il ministro dell’Interno ha dichiarato: “Io rinnovo l’impegno a cancellare la legge Fornero come legge ingiusta, disumana e profondamente sbagliata. Grazie alla Fornero conti a posto? Allora potevate fare una legge per la quale hai la pensione il giorno che ti mettono sotto terra e erano salvi definitivamente. Vincoli e numeri da rispettare?

loading…



Ci proveremo, smontando pezzetto per pezzetto la Fornero, abbassando le tasse per imprese e famiglie ma – aggiunge, dal palco di Pontida – se per fare meglio dovrò ignorare uno zero virgola imposto da Bruxelles, allora dico che per me viene prima la felicità dei popoli, per me quello zero virgola vale zero”.

La replica di Elsa Fornero alle dichiarazioni di Matteo Salvini.

Elsa Fornero replica alle dichiarazioni di Matteo Salvini  ai microfoni di Radio Cusano Campus: “Queste adunate, con la conseguente esaltazione della personalità, mi fanno paura. Il fatto che il mio nome venga dato in pasto alla folla mi pesa, non c’ho fatto l’abitudine, la trovo una cosa incivile e non degna di un ministro della Repubblica. Salvini, come persona, non avrà mai il mio rispetto”.

Ed aggiunge: “Ha detto che la legge Fornero è da smontare, perché disumana, ma penso che dovrebbe provarci. A parte che non spetta al ministro dell’Interno, mi pare che ieri lui si sia preso sostanzialmente la responsabilità di tutta l’azione di governo.

loading…


Navigando sul sito TG Quotidiano acconsenti all'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

loading...